martedì 27 maggio 2014

Risotto ai Porri

Ecco come promesso la ricetta del risotto ai porri. 

 Ho fatto sciogliere, in una pentola dai bordi alti, 70 gr di burro circa e un pò di olio extra vergine di oliva.
Prima che il tutto si mettesse a sfrigolare, ho aggiunto otto porri tagliati a fettine e due cucchiai di zucchero di canna. Come si sono appassiti ho versato 750 gr di riso arborio. Ho lasciato che il riso si tostasse e ho spento...
Emma stava spiegando un passo importante del corso e non potevo perdermelo!
Il riso intanto ha assorbito tutto il sapore del porro e si è riposato un po'....
A venti minuti dal pranzo ho riacceso il fornello e ho aggiunto un litro circa di brodo di carne che per fortuna avevo in frigo..un mestolo alla volta... e poi ancora un po di brodo di "rubinetto", fino a cottura ultimata... Ho mantecato il tutto con 250 grammi di stracchino... ho aspettato qualche minuto e ho servito.
Dice essere stato buono...



domenica 25 maggio 2014

Un Week End speciale

E si quello che è appena passato è stato davvero un bel WE!
E' iniziato venerdì 23 maggio quando sono andata a prendere Detta alla stazione. Visto che avevamo del tempo prima che arrivasse Emma, mi ha chiesto di portarla al negozio del Dott. Vranjes in Borgo la Croce. Aveva finito la ricarica del suo profuma ambiente. Ovviamente non ho resistito e adesso ho la casa pervasa da un profumo fantastico! Rosso Nobile!

Dopo essere andate a prendere Emma siamo andate a mangiare un boccone al mercato centrale. Bellissimo! Vi consiglio una visita.




 Non mi è piaciuto il piano terra che ho trovato troppo sconvolto rispetto a quello che era, i turisti che lo visiteranno per la prima volta,non capiranno mai qualcosa della nostra città....ma così purtroppo è...

Poi di corsa a Lastra Signa a Del Vecchia, dove ci aspettava Silvia e Susanna. 
Grazie a Susanna io, Emma e Detta siamo tornate bimbe e per tutto il pomeriggio abbia giocato con idrosolubili, fili , lane di tutto e di più e allora si che Clover c'è, Freudenberg c'è, Madeira c'è ma sopratutto Bernina c'è.


Non poteva mancare.... Aperitivo al Dolce Vita dove nella lontana estate del 1984 lavoravo come cameriera!!!

( di Spritz ne ho avuti di migliori...)
E poi cena da " Piazza del vino"


Grazie Silvia Del Vecchia! Ottima scelta abbiamo avuto una serata fantastica!
E poi......
Sabato 24 corso di Emma Fassio sul " Fair Isle".



A casa mia, nel mio giardino, che emozione è stato davvero bello! E' stata l'occasione per incontrare vecchie amiche e conoscerne di nuove e tutte davvero speciali! Sono  venute a salutarci anche Kazuyo e Silvia Franchini!
Per pranzo? Risotto ai Porri ( è piaciuto quindi sarà il prossimo post), Roast beef, Insalata,  un rosso di Montalcino, Detta da Mantova ha portato una Sbrisolona e Donatella da Arezzo un'ottimo Pan-Brioche.
Grazie a tutte! siete meravigliose!

giovedì 15 maggio 2014

Knitter Shop a Barcellona!

                            

                                                                      Per saperne di più

lunedì 12 maggio 2014

Pochette di Esagoni


Procuratevi 54 esagoni di carta (i miei sono di 16mm di lato) e altrettanti esagoni in tessuti di colori diversi, di un centimetro circa più grandi di quelli di carta. 
Foderate gli esagoni di carta con quelli di stoffa aiutandovi con della colla specifica come mostrato qui.
Adesso dovete assemblare gli esagoni secondo lo schema disponendo i colori  a vostro piacimento. Guarda come!


 Io ho usato prevalentemente ritagli di tinto in filo e stampati di Yoko Saito e questo è il risultato
 


Avete unito tutti gli esagoni come mostrato nello schema? Bene! 
A questo punto togliete tutti gli esagoni di carta. Mi raccomando di non togliere la carta agli esagoni del perimetro esterno! Questo vi aiuterà a segnare la tutta la sagoma sull'imbottitura e sulla fodera.
una volta segnata la sagoma togliete tutta la carta.



Fate una imbastitura leggera, evitando gli esagoni del perimetro, tra il top e l'imbottitura, la fodera la metterete dopo che avrete trapuntato.
Trapuntate a piacere. Io avevo precedentemente segnato delle linee passanti per il centro degli esagoni.

                                             
A questo punto applicate la fodera


 Applicare la fodera è stata sicuramente l'operazione più noiosa di tutto il progetto vero?
Ma adesso siamo quasi alla fine!


Piegare in due con la fodera all'interno del lavoroe usare il punto pettine per chiudere prima un lato e poi l'altro della nostra pochette, prendendo solo la stoffa dell'esagono, evitando cioè di acchiappare anche l'imbottitura.




                            
E' arrivato il turno della cerniera! Ho usato una dal bordo trinato perché carina da vedere e semplice da applicare



Finita!
Ringrazio Laura Chellini che mi ha mostrato questo progetto.

sabato 10 maggio 2014

Pausa Caffè Festival Firenze

Serena e Benedetta Nobili


Si è conclusa ieri a Firenze il "Pausa Caffè Festival". Interessantissima manifestazione dedicata alla cultura del caffè e del made in Italy.  Parlando con la mia carissima amica Elisabetta Dini ho capito l'importanza di eventi come questo per far conoscere ai consumatori, le varie differenze e le qualità dei vari caffè. La bevanda a noi tanto cara effettivamente la paghi in ogni bar lo stesso prezzo ma le differenze di miscele, di lavorazione e sopratutto di qualità sono infinite.
Quindi impariamo a riconoscere il caffè di qualità. Per sapere di più

venerdì 9 maggio 2014

Come fare il nodo al filo per cucire







Questo è uno dei modi per fare il nodo al filo prima di cucire. E' rapido, preciso e viene sempre uguale.

Ovviamente non l'ho inventato io...

Mi raccomando di infilare il filo nella cruna dalla parte iniziale! Cioè per intendersi prima infilare il filo e poi tagliarlo così non ci confondiamo. Questo perché il filo ha una torsione che se presa dalla parte sbagliata causerà nodi su nodi mentre cucite.

lunedì 5 maggio 2014

Esagoni


Ecco una tecnica facile e veloce per avere i nostri esagoni pronti ad essere cuciti!